closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Ora il fronte si allarga in Giordania e in Libano

Isis. Rivendicato solo l’attacco ai soldati di Amman sul confine. Roberto Orlando, responsabile della ong italiana Gvc: «A Qaa raffica di attentati kamikaze, terrore tra i rifugiati»

Qaa, l'arrivo dell'esercito libanese dopo gli attacchi suicidi

Qaa, l'arrivo dell'esercito libanese dopo gli attacchi suicidi

I timori in Libano per l’inizio di una nuova stagione di attentati li riassumeva ieri una foto pubblicata dal quotidiano francofono L’Oriente Le-Jour: donne di al Qaa tengono in mano fucili a difesa del loro villaggio, sulla frontiera con la Siria, colpito a inizio settimana da una raffica di attentati kamikaze. Attacchi che hanno fatto almeno cinque morti e 15 feriti e dei quali i media internazionali si sono occupati poco, come avevano fatto alla fine dello scorso anno quando le bombe umane dello Stato islamico, in anticipo sugli attacchi compiuti a Parigi, facero a pezzi decine di uomini, donne...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.