closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Operaio della Sevel-Fca costretto a farsela addosso. Interrogazione a Gentiloni

Fiat Chrysler. I vertici dell'azienda di Atessa si scusano con il lavoratore, ma la faccenda approda ora sul tavolo del premier grazie al deputato di Sel-Sinistra italiana Gianni Melilla

Nello stabilimento della Sevel

Nello stabilimento della Sevel

«La questione è delicata - dice - e poi l’avvocato mi ha detto che dovete parlare con lui». Poi si ferma un attimo: «Mi sento umiliato». Si capisce che non gli va di raccontare quanto è accaduto lo scorso 7 febbraio alla catena di montaggio, nello stabilimento Sevel di Atessa, quand’era di turno. Quando gli hanno negato il permesso di andare in bagno e si è per ciò urinato addosso. «Ho insistito parecchio - afferma l’uomo - non so quanto, forse più di mezz'ora. Ho chiamato. Ho cercato di farmi ascoltare». Ma - riferisce l’Usb che ha denunciato il fatto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.