closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Olanda, vietata la protesta per le violenze coloniali

Il re Willem-Alexander e la regina Máxima  alle celebrazioni

Il re Willem-Alexander e la regina Máxima alle celebrazioni

La giornata olandese della commemorazione delle vittime del conflitto mondiale, che si tiene ogni 4 maggio, ieri è stata funestata dai fantasmi delle violenze coloniali. A rievocarli è stato il gruppo Geen 4 mei voor mij (Niente 4 maggio per me) che nei giorni scorsi aveva annunciato una contestazione rumorosa nella piazza principale di Amsterdam durante i due minuti di silenzio in onore dei morti olandesi della seconda guerra mondiale. Anche di quei reparti che avevano combattuto nell’ex colonia indonesiana per reprimere la sollevazione anticoloniale che avrebbe condotto all’indipendenza dell’arcipelago asiatico nel 1949. L’annunciata protesta ha agitato la società e la politica olandese cui ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi