closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Oggi Conte al Quirinale con un magro bottino

Sabbie mobili. La strada delle dimissioni per il ter resta la più invisa a palazzo Chigi, ma gradita al Pd

La fiducia c’è ma risicata, 156 voti raggiunti grazie all’appoggio di due forzisti, l’ex fedelissima del Cavaliere Maria Rosaria Rossi e Causin. Arriva a un minuto dalla chiusura e vota sì anche l’ex 5S Ciampolillo sul quale era intervenuto l’amico Beppe Grillo ma anche, a sorpresa e mollando Renzi, il socialista Nencini. I renziani non si presentano alla prima chiama e si astengono alla seconda. Un po’ meglio lo scarto, altro dato rilevante: 14 voti. Non pochi ma neppure abbastanza da permettere al governo di dire che ce l’avrebbe fatta anche col no dei Iv. Conte è in sella ma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi