closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Obama uccide il leader dell’Isis Abu Sayyaf, ma perde Ramadi

Siria/Iraq. Ucciso in un raid terrestre delle forze speciali Usa il "ministro" del petrolio del califfo. Ma in Iraq il capoluogo di Anbar cade in mano agli islamisti dopo il diktat Usa contro le milizie sciite

Nella prima operazione ufficiale via terra delle unità speciali Usa è stato ucciso uno dei leader dello Stato Islamico, il “ministro” Isis del petrolio. L’azione, fa sapere il governo Usa, si è svolta a est della Siria nella notte tra venerdì e sabato: obiettivo Abu Sayyaf, noto come Abu Muhammed al Iraqi, già scampato ad un precedente raid. Stavolta è capitolato. La moglie, Umm Sayyaf è stata fatta prigioniera e condotta in un centro di detenzione Usa in Iraq. In un comunicato ufficiale il segretario della Difesa Carter ha sottolineato come l’operazione sia avvenuta sotto la direzione del presidente Obama:...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.