closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Nuova “cig Covid” per 18 settimane. I sindacati: “Bloccare anche i licenziamenti”

Pandemia e lavoro. L'annuncio della ministra Catalfo durante il primo, interlocutorio incontro sulla riforma degli ammortizzatori sociali. Il provvedimento nelle pieghe del nuovo decreto "Ristori 5", Cgil Cisl e Uil chiedono che sia per tutti i settori, senza differenziazioni, e accompagnata da una proroga generalizzata dello stop ai licenziamenti.

La ministra del lavoro Nunzia Catalfo

La ministra del lavoro Nunzia Catalfo

Dopo che nella notte il governo aveva approvato il nuovo scostamento di bilancio da 32 miliardi per finanziare il decreto “Ristori 5”, nel programmato avvio del confronto tra i sindacati e la ministra Nunzia Catalfo sulla riforma degli ammortizzatori sociali, è stata confermata una nuova proroga della cassa integrazione Covid, proprio nelle pieghe del nuovo decreto. La ministra del lavoro e delle politiche sociali ha spiegato che, dopo il via libera parlamentare allo sforamento di bilancio, la cig Covid dovrebbe essere di ulteriori 18 settimane, almeno per le piccole aziende, dopo la scadenza il 31 marzo prossimo delle attuali misure...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi