closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Noi infermieri non dimentichiamo»

La Giornata Mondiale. Commemorazione a Firenze. Fnopi: nella pandemia siamo la categoria più colpita con 109mila contagiati e 87 morti. Fp Cgil: servono organici adeguati

Una protesta dei sindacati degli infermieri

Una protesta dei sindacati degli infermieri

Incastrata in un calendario fin troppo fitto, ieri si è festeggiata la Giornata mondiale degli infermieri. La ricorrenza è in onore di Florence Nightingale, considerata la madre dell’infermieristica moderna. Tra i vari appuntamenti in programma, a Firenze, città natale di Florence Nightingale - in realtà inglese -, si è aperto il primo congresso anti-Covid per i 454 mila infermieri italianicon lo slogan «Ovunque per il bene di tutti», organizzato dalla Federazione nazionale degli Ordini professioni infermieristiche (Fnopi) ogni 4 anni. La pandemia ha riportato la professione al centro dell’attenzione ma a caro prezzo: dall’inizio della pandemia sono «109mila gli infermieri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi