closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Nitide rapsodie in Cabilia

In versi. «Mi spezzo ma non mi piego. La poesia di Si Mohand ou-Mhand (1849-1905)», il libro pubblicato da L’Harmattan, a cura di Vermondo Brugnatelli

Si Mohand ou-Mhand

Si Mohand ou-Mhand

Forse importa poco quando una poesia è stata scritta, mentre incide la geografia in cui ha trovato casa: conta il suono delle parole che la modulano e la loro cadenza, ma è soprattutto la potenza di ciò che trasmette, durevole nel tempo, a restituire la fisionomia di un autore, i suoi più effimeri sentimenti e le sue più profonde emozioni. Ancora più potente, sarà quella poesia, se capace di raccogliere i silenzi corali di un gruppo per farne versi tramandati da generazioni. È il caso di Si Mohand-ou-Mhand, poeta della Cabilia nato nel 1849 e morto nel 1905, la cui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.