closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Netanyahu lancia l’offensiva contro il Bds

Israele. Il governo pronto a rendere disponibili 26 milioni dollari per combattere la campagna di boicottaggio e sanzioni contro Israele per le sue politiche di occupazione e per la negazione dei diritti dei palestinesi. Per diversi ministri il Bds sarebbe «un nuovo antisemitismo». Scende in campo anche il miliardario americano Sheldon Adelson, uno stretto alleato di Netanyahu.

Il governo israeliano si prepara ad usare il pugno di ferro contro il Bds, le attività dei movimenti e gruppi che promuovono nel mondo il boicottaggio e le sanzioni contro Israele per le sue politiche nei confronti dei palestinesi sotto occupazione. Quello che hanno in mente il premier Netanyahu, i suoi ministri e buona parte della Knesset non è solo una campagna diplomatica. In via di definizione, scrivono i giornali, c'è una controffensiva molto articolata che sarà finanziata con 26 milioni di dollari. E se in passato sono state prese di mira quelle organizzazioni e gli attivisti che all'interno del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.