closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Nell’«inventare l’ignoto», la storia non era più solo di «grandi uomini»

Intervista. Parla la storica Vinzia Fiorino. «La disuguaglianza economica sulla base del genere diviene centrale come dimostra l’esperienza dell’Union des femmes, diretta dalla rivoluzionaria russa Élisabeth Dmitrieff. In questo quadro spicca la figura poliedrica e versatile di Louise Michel, tra le protagoniste più originali dell’intera stagione comunarda»

Pilotell, dal libro «Avant pendant et après la Commune», Editions Livre-Club Diderot, 1969

Pilotell, dal libro «Avant pendant et après la Commune», Editions Livre-Club Diderot, 1969

L’esperienza della Comune di Parigi, pur nell’intervallo di tempo limitato in cui ha espresso la sua carica trasformativa, ha saputo anticipare alcune – non poche, in realtà – misure rivoluzionarie che saranno riprese negli anni a venire. Secondo lo storico francese Jacques Rougerie, una delle misure a cui il controgoverno della Comune avrebbe potuto aprirsi – e se non lo fece non fu solo a causa di questioni legate alle circostanze di un tempo troppo breve – sarebbe potuta essere quella che consentiva il voto alle donne. Non può tuttavia il solo accesso al voto (la cui rivendicazione fu presente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi