closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nella morsa della pandemia al via manovre Usa-Nato

Eserciti. Di Maio: noi Paese ospite. Partecipano 28mila soldati e 2mila mezzi pesanti. Chi paga?

Un soldato americano tra i carri armati della divisione texana Armored Brigade Combat Team, nel porto belga di Antwerp

Un soldato americano tra i carri armati della divisione texana Armored Brigade Combat Team, nel porto belga di Antwerp

Non tutto in Europa è paralizzato dai lockdown anti-Covid: si è infatti messa in moto la mastodontica esercitazione annuale dell’Esercito Usa, Defender-Europe, che fino a giugno mobilita sul territorio europeo, e oltre, decine di migliaia di militari con migliaia di carrarmati e altri mezzi. La Defender-Europe 21 non solo riprende il programma di quella del 2020, ridimensionata a causa del Covid, ma lo amplifica. PERCHÉ ARRIVA dall’altra sponda dell’Atlantico il «Difensore dell’Europa»? Lo hanno spiegato i 30 ministri degli Esteri della Nato (per l’Italia Luigi Di Maio), riuniti fisicamente a Bruxelles il 23-24 marzo: «La Russia, col suo comportamento aggressivo,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi