closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Nella galassia desolata dei cavalieri solitari

Cinema. Oggi in sala il nuovo spin-off di «Guerre stellari» firmato da Ron Howard, «Solo». La storia del giovane Han

Come la campagna pubblicitaria piacevolmente retro, anche Solo: A Star Wars Story, il secondo spinoff , dopo Rogue One, dal ciclo epico stellare ideato da George Lucas fa un effetto un po’ old fashioned. Quasi analogico, nonostante l’immanenza del Cgi. Si sente la mano esperta di un veterano del racconto come Ron Howard, autore di una generazione diversa –più vicina alla New Hollywood di Lucas e del co-sceneggiatore Lawrence Kasdan- da quella di Phil Lord e Christopher Miller, i registi originali del film (e del molto sopravvalutato The Lego Movie) che Howard ha rimpiazzato in corso d’opera. È stata una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi