closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Nel Texas d’Italia tira una brutta aria per gli impatti ambientali dell’estrazione petrolifera

La Basilicata, il «Texas d’Italia», dove si trova il giacimento di petrolio su terra ferma più ricco d’Europa, ha da oltre 30 anni un rapporto a dir poco controverso con l’oro nero. Se royalties e posti di lavoro sono una sorta di manna dal cielo per le istituzioni, non mancano le preoccupazioni sugli impatti ambientali e sulla salute. Un recentissimo rapporto congiunto realizzato dalle Ong Source International e Re:Common sembrano confermare che in Val d’Agri, l’epicentro dello sfruttamento petrolifero lucano, non soffi una buona aria. In base al campionamento effettuato lo scorso agosto, alcuni valori rilevanti hanno mostrato criticità da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.