closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Nel Texas d’Italia tira una brutta aria per gli impatti ambientali dell’estrazione petrolifera

La Basilicata, il «Texas d’Italia», dove si trova il giacimento di petrolio su terra ferma più ricco d’Europa, ha da oltre 30 anni un rapporto a dir poco controverso con l’oro nero. Se royalties e posti di lavoro sono una sorta di manna dal cielo per le istituzioni, non mancano le preoccupazioni sugli impatti ambientali e sulla salute. Un recentissimo rapporto congiunto realizzato dalle Ong Source International e Re:Common sembrano confermare che in Val d’Agri, l’epicentro dello sfruttamento petrolifero lucano, non soffi una buona aria. In base al campionamento effettuato lo scorso agosto, alcuni valori rilevanti hanno mostrato criticità da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi