closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Nazionale e sotto padrone

Saggi. «Libertà e lavoro dopo il Jobs Act» di Giuseppe Bronzini e Peppe Allegri per DeriveApprodi

Disegno di Berry

Disegno di Berry

Che cosa sia il lavoro, fuori dalla retorica che lo celebra e dall’uso comune che banalizza senza chiarirlo il significato del termine, è altrettanto controverso di che cosa si debba intendere con l’idea di libertà. Certo è che entrambi si danno in forme storiche mutevoli, sostenute dalle ideologie e radicate nei rapporti sociali, nei costumi e nel contesto culturale. Converrà limitarsi qui, senza prendere la strada lunga dell’antropologia filosofica, alle due grandi impostazioni di fondo, quella che tra lavoro e libertà istituisce un’antitesi (dominante nel mondo antico) e quella che stabilisce, almeno a certe condizioni, una continuità, se non proprio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi