closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Nava Ebrahimi, parole e immagini dall’Iran

Libri. «Sedici parole», da Keller

Nava Ebrahimi

Nava Ebrahimi

«Sono a Mashhad, circondata da donne piangenti con il make-up indistruttibile. Perché il vostro trucco non cola? Perché abbiamo tutte il trucco permanente. Tua nonna lo desiderava tanto anche lei, aveva l’appuntamento tra dieci giorni». Viene da sorridere leggendo il bel romanzo Sedici parole di Nava Ebrahimi dato alle stampe da Keller (traduzione dal tedesco di Angela Lorenzini, pp. 330, euro 18). La protagonista è Mona, una giovane donna che torna in Iran per il funerale di quella nonna testarda e orgogliosa, anticonformista, con la battuta sempre pronta e spesso inappropriata. Mentre le cugine piangono l’anziana, Mona si sente un’estranea...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.