closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Naufragio di persone, prima che di migranti. La testimonianza da bordo

Mediterraneo. Era la prima volta che un’organizzazione umanitaria accettava di far salire a bordo uno “YouTuber” per raccontare con un altro linguaggio la vita di chi salva e chi viene salvato in mare. Purtroppo, la storia che racconterò nei miei reportage sarà ben diversa. Non c’è nessun naufrago portato in salvo sulla nave, le 100 persone che volevamo salvare, sono tutte morte

Raccontare la felicità a bordo di una nave di soccorso. Questo è quello che mi ero prefisso di fare prima di imbarcarmi sulla Ocean Viking di SOS Mediterranee.  Era la prima volta che un’organizzazione umanitaria accettava di far salire a bordo uno “YouTuber” per raccontare con un altro linguaggio la vita di chi salva e chi viene salvato in mare. Purtroppo, la storia che racconterò nei miei reportage sarà ben diversa. Non c’è nessun naufrago portato in salvo sulla nave, le 100 persone che volevamo salvare, sono tutte morte. La Ocean Viking ha iniziato la sua dodicesima missione a metà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi