closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Nadim e Mohammed uccisi da proiettili veri

Palestina. Lo dicono i risultati dell'autopsia svolta in presenza di specialisti indipendenti. I due ragazzi palestinesi furono uccisi davanti al carcere di Ofer lo scorso 15 maggio durante le commemorazioni per la Nakba. Israele ha sempre sostenuto che i suoi soldati spararono solo proiettili rivestiti di gomma.

La famiglia di Nadim Nuwara non si è mai arresa. Sapeva sin dall’inizio che il ragazz ucciso lo scorso 15 maggio davanti alla prigione di Ofer durante le manifestazioni per la Nakba, era stato colpito da munizioni vere. Ora ha avuto la conferma. «Il frammento di un proiettile vero è stato ritrovato nel corpo del giovane martire», ha annunciato ieri il procuratore generale palestinese Abdel-Ghani al-Awewy riferendo dei risultati dell’autopsia svolta all’Istituto di medicina legale di Abu Dis (Gerusalemme), presenti specialisti americani, danesi e israeliani. «I medici hanno accertato che la morte (di Nadim Nuwara) è stata provocata da quel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.