closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Muscle Shoals dove Aretha Franklin spiccò il volo

Al cinema. Ritmi in Alabama dove il rock e andava a braccetto con il funk nel documentario di Greg Freddy Camalier

Aretha Franklin e sotto Etta James in una session di registrazione agli studi Muscle Shoals

Aretha Franklin e sotto Etta James in una session di registrazione agli studi Muscle Shoals

«Questo luogo era chiamato Ishatee dai nativi americani, un posto sacro e speciale. La mia bisnonna era un indian-american della tribù Yuchi. Loro erano convinti che una giovane donna vivesse nel fiume, il Tennessee che loro chiamavano Nunnuhsae, e cantasse canzoni ogni giorno per proteggerli. Anche oggi girando spesso in barca per i gomiti del corso d’acqua io sento spesso il canto della donna del fiume» confessa Tom, il bisnipote, in apertura di Muscle Shoals-dove nascono le leggende, il film documentario, diretto da Greg «Freddy» Camalier, presentato l’anno scorso al Sundance e in uscita nelle sale oggi 10 luglio (le...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi