closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Mps, a un passo dalla rottura tra Unicredit e Tesoro

La trattativa tra il ministero dell’Economia e Unicredit sull’acquisizione del Monte dei Paschi di Siena (Mps) da parte di quest’ultima ieri sera era giunta sull’orlo della rottura. La ragione potrebbe essere il capitale da versare in Mps da parte del governo: 7 miliardi di euro è stata la richiesta dell’Amministratore delegato di UniCredit Andrea Orcel. Il Tesoro avrebbe ritenuto eccessiva l’ipotesi. Viale XX settembre partirebbe da 5 miliardi di euro. Secondo l’agenzia Reuters che ieri ha reso note le indiscrezioni questo accordo sarebbe «troppo punitivo» per i contribuenti che dovrebbero finanziare l’operazione. Ci sarebbero altri due motivi per lo stop...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.