closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'inchiesta

Moneta morbida, lavoro duro

A partire dalla crisi del 2008, le politiche dell’eurozona sono state un fallimento su tutti i fronti. Le due risposte di Draghi

Illustrazione di Raphaël Urwiller tratta da

Illustrazione di Raphaël Urwiller tratta da "Jabberwocky" di Lewis Carroll (ed. Orecchio acerbo, 2012)

A partire dalla crisi del 2008, le politiche dell’eurozona sono state un fallimento su tutti i fronti. Ora tutti gli sguardi sono rivolti al tempio della Banca centrale europea (Bce), in attesa di un miracolo del suo supremo sacerdote. Dopo un dibattito, acceso quanto confuso, durato due settimane, seguito alla riunione dei capi delle banche centrali a Jackson Hole nel Wyoming, su come si dovesse interpretare l’oracolo di Mario Draghi, il responso è stato chiaro e inequivocabile. Diamo uno sguardo alle due misure principali. La prima è un nuovo, simbolico, taglio di un decimo di punto (da 0,5 a0,05) del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.