closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Milano, la vita sui tetti delle madri nella crisi

Lavoro. Il racconto dell'occupazione del policlinico. Sedici notti di fila, tra manifestazioni, flash mob, assemblee e una richiesta: riconoscere le professionalità e i diritti maturati in anni di precarietà

Il flash mob organizzato dalle

Il flash mob organizzato dalle "Madri nella crisi"

Una volta raggiunto a piedi il quinto piano del Padiglione Alfieri, bisogna bussare, farsi riconoscere e aspettare che venga tolta la scala che blocca l'accesso al tetto. Dietro la porta c'è sempre qualcuno perchè c’è anche la centralina dell'ascensore. «Bisogna essere tempestivi nell'agevolare l'intervento dei tecnici, in caso di guasto» spiegano le occupanti. Davanti all'ingresso, un cartello con le parole con cui, lo scorso 25 maggio, il subcomandante Marcos ha annunciato il suo ritiro: «Per lottare è necessario possedere solo un po’ di vergogna, tanta dignità e molta organizzazione». E di organizzazione le Madri nella Crisi, sul tetto del policlinico...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi