closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Mesolella e il mondo libero dei suoni

Storie. Dagli Avion Travel ai lavori con Nada e Benni, la carriera dell'artista campano - morto giovedì scorso - in cui si dimostra capace di misurarsi su territori musicali sospesi tra antico e moderno

Fausto Mesolella

Fausto Mesolella

Fausto Mesolella è stato un artista che aveva da donare, sempre ed in ogni circostanza. Differenze non se ne vedevano ascoltando gli album a suo nome, con gli Avion Travel o altrui. Lo spendersi per gli altri, lo spargere nelle produzioni, più o meno, meglio se amicali, il proprio talento compositivo e interpretativo, era ciò che lo rendeva unico. Quest'unicità non era però la sola cosa che lo contraddistingueva e alla quale va aggiunta, senza dubbio alcuno, la profonda consapevolezza del suo far musica, da non confondersi con una certa maniera di suonare, ancor oggi «progressivamente» di moda. Anzi, il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi