closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Meno controlli, più malati. Effetti collaterali del virus

I dati Foce (oncologi, cardiologi, ematologi). «Più investimenti per la sanità ospedaliera, nuove infrastrutture e altri medici»

Il bilancio della pandemia non si misura solo con i morti di Covid. I pronto soccorso intasati hanno frenato l’accesso dei malati per emergenze cardiache e ictus, e anche dove non c’era la fila spesso è bastata la paura a tenere lontani i pazienti. I dati pubblicati sul New England Journal of Medicine parlano di un aumento del 58% dei casi di arresto cardiaco curati fuori dagli ospedali nella sola Lombardia nella primavera del 2020. Sono stati annullati due milioni di esami di screening e non ci sono notizie su come questi esami persi saranno recuperati. Gli ospedali hanno fatto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi