closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Melvin Van Peebles, l’immaginario preso a calci

Black America. A 89 anni se ne va uno dei cineasti più influenti della sua generazione, fondatore del «blaxploitation». Artista poliedrico, con «Sweet Sweetback’s Baadasssss Song » ha rivoluzionato il cinema afroamericano

Melvin Van Peebles

Melvin Van Peebles

A 89 anni Melvin Van Peebles ha tolto il disturbo, è il caso di dirlo, perché si tratta di un antesignano dei registi neri e di un autentico e fantastico rompiscatole. In oltre sessanta anni di carriera Van Peebles ha continuato a reinventarsi. Nato a Chicago in piena depressione si è poi laureato in Ohio, ha lavorato tre anni per l’aviazione statunitense, poi, visto che nessuna compagnia aerea assume un afroamericano, fa diversi lavori. Arrivato a Hollywood un fotografo gli suggerisce di tentare come attore, ma gli unici ruoli proposti sono quelli del ragazzo dell’ascensore e del parcheggiatore. Già padre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.