closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Melfi: nuovo schiaffo a Marchionne

Fiat . La Cassazione respinge il ricorso del Lingotto e reintegra i tre operai licenziati

Dopo la sentenza della Corte costituzionale sull’articolo 19 dello Statuto dei lavoratori, grazie alla quale la Fiom potrà tornare a fare attività sindacale nel gruppo Fiat, Sergio Marchionne ha maturato la convinzione che in Italia è impossibile fare impresa, minacciando di portare i nuovi modelli Alfa Romeo all’estero. E chi sa ora quali altre punizioni starà elaborando dopo l’ennesima sentenza che dà torto al Lingotto: ieri la sezione lavoro della Corte di Cassazione ha dato definitivamente ragione alle tre tute blu della Cgil di Melfi: Giovanni Barozzino (oggi senatore di Sel), Antonio Lamorte e Marco Pignatelli sono stati licenziati ingiustamente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.