closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

«Meglio Ncd che Sel, come a Roma». Quando a Pinotti scappò detto tutto

La bocca della verità. La confessione in piena campagna per le primarie: meglio gli accordi a destra

La ministra della difesa Roberta Pinotti

La ministra della difesa Roberta Pinotti

Era il 6 gennaio 2015, a pochi giorni dalle primarie, che si svolsero l’11, quando la ministra Roberta Pinotti si presentò al teatro Modena di Genova, in felpa e scarpe da ginnastica, per sostenere la candidata burlandiana Raffaella Paita. In quei giorni in città infuriava la polemica sulle personalità del Nuovo centrodestra che ’endorsavano’ Paita così facendo infuriare il rivale Sergio Cofferati - a sua volta sostenuto da Sel - che continuava a chiedere a Renzi di intervenire per chiarire se dello schieramento di centrosinistra facessero parte anche gli alfaniani. Pinotti risolse la questione con una frase illuminante: «Bisogna stemperare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.