closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

«Mazal tov!», una mostra racconta il matrimonio ebraico

FINO AL 5 SETTEMBRE AL MEIS DI FERRARA . Oggetti, anche molto antichi, o legati all’arte contemporanea e foto di famiglia

Uno degli oggetti esposti al Meis di  Ferrara grazie alla call to action «Un amore da condividere»

Uno degli oggetti esposti al Meis di Ferrara grazie alla call to action «Un amore da condividere»

«Mazal tov»in ebraico significa buona fortuna ed è l’augurio che si dedica tanto alle occasioni minute quanto a quelle importanti. In questo caso Mazal tov! è il titolo della mostra dedicata al matrimonio ebraico che si è appena inaugurata al Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara, una sorta di invito a nozze per riprendere le attività del museo in modo gioioso. Dopo gli eventi online con cui l’istituzione ha colmato lo stop dei mesi scorsi, ora il museo riapre le porte con una mostra al quale si addice, appunto, l’augurio «Mazal tov!», che nelle intenzioni degli organizzatori...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi