closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Matteo Renzi pigliatutto

Febbre a 40. Incassando «un risultato che ricorderemo» a lungo il premier avverte: le riforme non si fermano. E getta un amo ai 5 Stelle: cosa volete fare?

Matteo Renzi

Matteo Renzi

La Renzi-mania impazza: «Ha salvato la sinistra europea e l’Europa», esulta il delfino fiorentino dell’ex sindaco, Dario Nardella. Come minimo il trionfo elettorale avrà un effetto benefico sui mondiali di calcio, perché la vittoria del Pd potrebbe addirittura «essere la svolta per tutti i nostri problemi», si allarga il ct della nazionale Cesare Prandelli. Manca solo il «santo subito». Di fronte a tanta incontenibile euforia, Matteo Renzi, solitamente incline alla smargiassata, ora che ha avuto la sua ricercata legittimazione da parte degli elettori e ha tutte le carte in mano, sembra quasi un’altra persona. Si presenta nella sala stampa di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi