closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Massacro a est di Damasco, con l’accusa di armi chimiche

Siria. L’attacco sferrato a Ghouta durante la missione degli osservatori dell'Onu

Il massacro di Ghouta

Il massacro di Ghouta

C’è chi ieri parlava di 213 vittime, chi di oltre 600, chi di 1.300: l’attacco che ha colpito l’area di Ghouta, a Est di Damasco, si è risolto in un terribile massacro, le cui dimensioni non sembrano ancora definite. Ieri all’alba, secondo quando riportato da diversi gruppi di opposizione al regime di Bashar Al-Assad, le forze militari governative avrebbero attaccato Ghouta, a pochi chilometri dalla capitale, con missili contenenti agenti tossici. Un’accusa durissima, quella mossa dalle opposizioni, che giungeva mentre a Damasco sbarcava il team di ispettori delle Nazioni Unite, entrati nel Paese dopo lunghi negoziati proprio per verificare l’utilizzo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.