closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Mascherine, il plasticidio dell’«usa e getta»

Inchiesta. Tra emissioni di C02 e materiali non biodegradabili, l’impatto delle protezioni anti-Covid è devastante come quello delle bottiglie di plastica

Agosto 2020, una foto da Beirut. Nel suo appartamento devastato dalla terribile esplosione nel porto libanese, un’anziana donna suona il pianoforte indossando la mascherina. È la più surreale rappresentazione del «primo talismano usa e getta della storia» (la definizione è di Wu Ming). Mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale (Dpi) sono diventati onnipresenti al tempo di Covid-19. Non era mai successo per ragioni sanitarie: anche presso alcune popolazioni asiatiche, salvo in giornate di grande inquinamento, la mascherina veniva indossata solo da chi aveva sintomi. Non sono l’unico usa e getta legato al virus, ma hanno sostituito lo shopper di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.