closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Martella: «Il contributo all’editoria è un obbligo per lo stato»

Il sottosegretario all'editoria in audizione alla camera: il taglio ai finanziamenti pubblici sarà sospeso in legge di bilancio per avere il tempo di presentare una riforma organica del settore. Il caso di una mozione approvata ieri all'unanimità

«Un solido sistema di sostegno diretto e indiretto all’editoria». È l’impegno che il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’editoria Andrea Martella ha preso ieri davanti alla settima commissione della camera. Intervenuto per l’audizione sulle linee programmatiche dell’attività di governo, Martella è partito da una dichiarazione di intenti: la difesa del pluralismo informativo. «È il pluralismo dell’informazione ad assicurare la formazione di un’opinione pubblica libera e criticamente fondata - ha detto - dunque a garantire le condizioni per il mantenimento dell’ordinamento democratico». L’intervento pubblico a sostegno del sistema dell’informazione, allora, «non solo è giustificato, ma addirittura imposto al legislatore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.