closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Maree cullate nel tempo lungo della Sardegna

Narrativa. A proposito del secondo romanzo di Mariachiara Farina

Murales a Orgosolo (Sardegna)

Murales a Orgosolo (Sardegna)

Più di tutto, il secondo romanzo di Mariachiara Farina, Maree (Robin edizioni, pp. 208, euro 14) dice della necessità di scrivere storie, raccontarle, ricordare. Nella cornice storica del periodo fascista, in una Sardegna composita, tra Cagliari e i paesi dell’entroterra, l’autrice situa la storia di una famiglia e della società del tempo. Il punto di vista della narrazione è esterno e si posa fin da subito su Zenia, la sorella minore, e sul mare a cui la ragazzina nel corso del romanzo si rivolgerà più volte, come fosse una confidente: «mare, tu sei femmina, vero? Ti parlano come fossi maschio,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi