closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Manovra, la rivolta dei governatori

Lo scontro. "Saremo costretti ad aumentare le tasse o a ridurre i servizi: la legge di stabilità è insostenibile". Dura la risposta di Renzi, in un tweet: "Pensate a tagliare gli sprechi". Cgil e Fiom rilanciano lo sciopero del 25 ottobre: "Misure sbagliate, che non creano lavoro. La sanità rischia di perdere 2 miliardi"

Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti

Il governatore del Lazio Nicola Zingaretti

«Questa manovra non è sostenibile». I presidenti delle Regioni ieri hanno convocato una conferenza stampa a Roma, all’indomani della legge di stabilità presentata da Matteo Renzi, per lanciare l’allarme: i 4 miliardi di tagli previsti, che diventano secondo i governatori 5,7 perché sommati alle precedenti finanziarie Monti e Letta, falcidieranno i servizi o si tradurranno in nuove imposte. Altro che «nessun aumento delle tasse», come aveva propagandato il premier uscendo dall’ultimo consiglio dei ministri. La risposta del presidente del consiglio non si è fatta attendere. Renzi ha twittato: «Non ci prendiamo in giro. Se vogliamo ridurre le tasse, tutti devono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.