closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Luci accese e un silenzio assordante

Palcoscenico. Alla fine, il mondo dello spettacolo si è fatto avanti, in tutte le sue articolazioni. Franceschini ha inutilmente cercato di parare in anticipo il colpo con una paginata di intervista sul Corriere.

Alla fine, il mondo dello spettacolo si è fatto avanti, in tutte le sue articolazioni. Franceschini ha inutilmente cercato di parare in anticipo il colpo con una paginata di intervista sul Corriere. Ma invece il movimento è andato avanti, senza scomporsi né intimidirsi, in questa intensa «due giorni». In un carosello di appuntamenti e manifestazioni, dai teatri al Parlamento, da Roma alle sale di spettacolo distribuite nei comuni di provincia, i lavoratori dello spettacolo (di sala e di palcoscenico, della sicurezza e dell’amministrazione) hanno mostrato nell’insieme lo stato di crisi vera, e non «casuale» che stanno attraversando. Un gesto tanto più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi