closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Luana, una morte sempre più assurda

Omicidi bianchi. Indagini chiuse, accertata la rimozione delle sicurezze sull'orditoio killer, dolosamente manomesso per ottenere l'8% di produzione in più. Ma senza vantaggi economici: "Era usato solo per la campionatura, e non avrebbe generato alcun guadagno per l'azienda".

Un murale dedicato alla giovane apprendista operaia

Un murale dedicato alla giovane apprendista operaia

L'accertata rimozione delle sicurezze sull'orditoio che cinque mesi fa uccise l'apprendista operaia Luana D'Orazio, avrebbe fruttato solo l'8% di produzione in più rispetto a un macchinario che, per giunta, era usato solo per la campionatura. “E non ci sono stati riscontri tangibili dal punto di vista economico”, viene puntualizzato dagli uffici della polizia giudiziaria della procura pratese, visto che la campionatura non influisce sul fatturato aziendale. In definitiva la manomissione “non avrebbe generato alcun guadagno per l'azienda”. Ma è costata la morte di una ragazza madre di 22 anni. Rimasta uccisa sul colpo, come evidenziato dal consulente nominato dalla procura,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.