closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

L’odiosa licenza concessa dal governo Renzi per bombardare scuole e ospedali

Business di morte. Una data spartiacque che segna l'impennata dell'export verso il Golfo è il 2009, quando viene ratificato un accordo di cooperazione militare tra Italia e Arabia saudita

Quella da 411 milioni di euro per 19.675 bombe aeree tipo Mk 80 prodotte dalla Rwm Italia per l’Arabia saudita è certamente la maggiore autorizzazione per forniture di bombe mai rilasciata dall’Italia dal dopoguerra. Ed è particolarmente odiosa perché la licenza è stata concessa dal governo Renzi (Gentiloni agli Esteri e Pinotti alla Difesa) nel 2016, quando le Nazioni unite già da mesi avevano condannato i bombardamenti indiscriminati della Royal Saudi Air Force sui centri abitati, ospedali e scuole incluse, in Yemen. Azioni militari che «possono costituire crimini di guerra» commentava un rapporto del Gruppo di esperti dell’Onu consegnato al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.