closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Lo stato fragile dell’Unione, i conflitti sotto al tappeto

Il discorso. Al parlamento Ue von der Leyen «ignora» i confitti che paralizzano Bruxelles. Nulla sullo stato di diritto in Ungheria e Polonia. Divisioni su migranti, clima e difesa comune

Ursula von der Leyen all'europarlamento di Strasburgo

Ursula von der Leyen all'europarlamento di Strasburgo

Sembrava impossibile, ma «we just dit it» e ne siamo «orgogliosi», ha affermato ieri la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, nel tradizionale discorso sullo «stato dell’Unione» (qui il testo integrale). Di fronte all’Europarlamento a Strasburgo, guardando l’atleta italiana Bebe Vio, sua invitata speciale, Ursula von der Leyen ha fatto leva sui «successi» del difficile anno passato, la battaglia contro il Covid e il piano di rilancio con indebitamento solidale, per presentare i programmi del futuro, il controverso programma di Unione della Difesa, l’iniziativa per favorire l’«autonomia europea» nel campo dei semiconduttori e dare una risposta ai giovani sempre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.