closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Lo spiazzamento dell’Iper-Arte Thomasson

Moboroshi. Un volume raccoglie foto di singolari architetture urbane che non rispondono ad alcuno scopo, chiamate Hyperart Thomasson dall’artista giapponese Genpei Akasegawa

Una scala del ponte Winston Churchill a Strasburgo in Francia, demolito nel 2006

Una scala del ponte Winston Churchill a Strasburgo in Francia, demolito nel 2006

Una maniglia in un muro senza una porta, una scala esterna che non porta da nessuna parte e si ferma a mezz’aria, un piccolo ponticello che non collega o non passa sopra a un fiume o niente di particolare. Sembrerebbero descrizioni di opere di René Magritte, ma in realtà sono alcuni dei più famosi oggetti e angoli urbani denominati Thomasson, o più precisamente Hyperart Thomasson, dall’artista giapponese Genpei Akasegawa e dal suo gruppo, alcuni decenni or sono. Akasegawa (1937-2014) è stato un artista che iniziò la sua carriera durante gli anni sessanta del secolo scorso, quando aderì all’avanguardia del Sol...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.