closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

L’ispirazione goethiana tra Weimar e Firenze

Saggi di germanistica. Grande interprete della Klassik tedesca, Maria Fancelli ha riunito per Morlacchi Editore gli studi di una vita, dal Settecento a oggi. Al centro Winckelmann e Goethe

Isabella Rossellini in una scena del film di Vittorio e Paolo Taviani Il prato, 1979

Isabella Rossellini in una scena del film di Vittorio e Paolo Taviani Il prato, 1979

Winckelmann, Goethe, la stagione classico-romantica, sono senza dubbio i nodi epocali della cultura letteraria in Germania tra Sette e Ottocento. È a partire da quei nodi che si costruisce l’itinerario storico-culturale proposto da Maria Fancelli in L’ispirazione goethiana (Morlacchi Editore, pp. 523, euro 25,00), ricchissima raccolta di studi che arrivano a toccare anche il Novecento e la contemporaneità muovendosi tra ambiti diversi, dalla letteratura alla filosofia, dalle arti visive alla musica. Se il punto focale è sicuramente Goethe con la sua impronta, l’argomentazione dei vari saggi si sviluppa a cerchi concentrici, dove i fili di continuo si riannodano e si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi