closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Liscio, balere, Romagna e quel famoso bandito

Raoul Casadei. Addio al musicista che con la sua Orchestra ha fatto ballare generazioni di tutto il mondo. Una tradizione di famiglia, tra piazze di paese e feste dell’Unità divenuta internazionale

E così, quella bestiaccia del covid si è portato via anche Raoul Casadei. Conosciuto in tutto il mondo come il re del liscio, che in Romagna si pronuncia lissio, nato a Gatteo il 15 agosto 1937, morto ieri mattina all’ospedale Bufalini di Cesena dove era ricoverato dal 2 marzo, Raoul Casadei è stato il continuatore di una tradizione di famiglia, portata avanti dal figlio Mirko, che ha fatto e fa ballare valzer, polke e mazurke a generazioni in tutto il mondo. Oltre a molti colleghi musicisti che hanno salutato Casadei sulla sua pagina facebook (fra cui i Nomadi, Maurizio Vandelli,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi