closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’irriverente irruzione del personale nella grande Storia

Ricordi. La morte di Clara Sereni. Ha raccontato il Novecento attraverso la vita delle donne dei suoi romanzi. La relazione con il figlio autistico e l'impegno sulla disabilità mentale

Una foto di Clara Sereni

Una foto di Clara Sereni

Clara Sereni scrittrice, giornalista, a lungo collaboratrice de l’Unità prima e de Il manifesto poi è morta ieri a Perugia. Figlia del partigiano, dirigente del Pci e storico Emilio Sereni, Clara si era trasferita a Perugia da Roma, città dove era nata nel 1946. A Perugia è diventata un vero e proprio punto di riferimento per la vita sociale, politica e culturale della città. E nella città umbra ha ricoperta, tra il 1995 e il 1997, anche il ruolo di vicesindaco con delega alle politiche sociali, diventando l’interlocutrice dei movimenti sociali. Come non ricordare il suo prezioso impegno nella complessa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.