closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’Iraq del post-Isis affida alle urne il sogno dell’unità

Elezioni. Oggi il paese va al voto per le prime parlamentari dopo l'invasione dello Stato Islamico. La strana alleanza comunisti-sadristi, la lista mista del premier al-Abadi: obiettivo dichiarato un futuro non settario. Ma restano corruzione e appartenenze etniche e confessionali

Due poliziotti iracheni mostrano il dito sporco di inchiostro: polizia ed esercito hanno votato giovedì

Due poliziotti iracheni mostrano il dito sporco di inchiostro: polizia ed esercito hanno votato giovedì

Fuori dalla sede del Partito comunista iracheno, a Baghdad, sventolano le bandiere della Sairoun Alliance, la coalizione nata in occasione delle parlamentari tra il movimento del religioso sciita al-Sadr e la fazione marxista. Dentro, i poster di membri del partito uccisi o arrestati nelle varie ondate repressive. Nessun riferimento all’Islam, caratteristica che ha accompagnato la lunga vita, quasi centenaria del Pci, e che muove dubbi sulla scelta di unire le proprie forze a quelle di un movimento religioso. Il segretario, Raid Jahed Fahmi, è di opinione diversa: al centro dell’alleanza tra laici e islamisti, tra comunisti e sadristi, stanno i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.