closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

L’insegnamento di Beccaria, passato e futuro del garantismo

Il convegno. C’è un futuro per il garantismo penale? È solo consistente nel non far evaporare gli insegnamenti di Beccaria? Come possiamo tradurre nella post-modernità quelle domande sul perché, chi e come punire che hanno finora trovato risposte banali e ripetitive su scala globale? Di passato e futuro del garantismo si discuterà il 29 e 30 di ottobre alla Università Roma Tre (Dipartimento di Giurisprudenza) in occasione dei 250 anni dalla pubblicazione di «Dei delitti e delle pene». Di fronte all’ansia politica che vuole rassicurare simbolicamente l’opinione pubblica attraverso nuovi delitti e nuove pene va riaperto un dibattito intorno ai limiti del potere di punire.

«Il più sicuro ma più difficile mezzo di prevenire i delitti è l’educazione». Sono trascorsi 250 anni da quando Cesare Beccaria pubblicò «Dei delitti e delle pene». Suona rivoluzionaria oggi, nel pieno di ondate populistiche, un’affermazione così nitida nell’affidare all’educazione la prevenzione criminale. La repressione dei crimini negli scorsi 250 anni si è invece ancora prevalentemente rivolta al diritto penale. [do action="quote" autore="Cesare Beccaria, 1764"]«Ogni pena che non derivi dall’assoluta necessità è tirannica»[/do] «Ogni pena che non derivi dall’assoluta necessità è tirannica», scriveva Beccaria evocando Montesquieu. Il nostro è dunque un sistema giuridico tirannico che ha trasformato il diritto penale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.