closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

L’ingiusta morte di Davide, schiacciato dal muletto a soli 22 anni

Alessandria. Una nuova vittima sul lavoro in un'industria di lubrificanti. Occhi azzurri e luminosi, il ragazzo veniva chiamato «Olly» dai suoi amici

È una strage senza fine. Davide Olivieri, 22 anni, operaio del Sil di Vignole Borbera (Alessandria), è l’ultima vittima. Mercoledì, il muletto che stava guidando si è improvvisamente ribaltato, schiacciandogli torace, addome, bacino, gambe e braccia. Trasportato d’urgenza, in gravissime condizioni, all’ospedale alessandrino, in un primo momento non sembrava in pericolo di vita. È morto nella notte per complicazioni sopraggiunte durante l’intervento chirurgico. Occhi azzurri e luminosi, Davide era chiamato «Olly» dagli amici, viveva a Busalla (Genova) nell’alta Valle Scrivia. Era dipendente della Società Internazionale Lubrificanti, presente da 25 anni sul territorio, e due giorni fa era a di turno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.