closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’infanzia di Mason

Al cinema. In sala «Boyhood» di Linklater, un film straordinario in cui il regista di Austin esalta la sua ossessione per il tempo filmando in dodici anni i protagonisti

scene da Boyhood

scene da Boyhood

Fin dal suo secondo lungometraggio Slacker (Sundance 1991), Richard Linklater ha fatto del tempo una delle ossessioni del suo cinema, sempre instancabilmente a caccia della realtà che sborda tra un’inquadratura, quella che la precede e quella successiva, tra le parole dei dialoghi fiume che usa così spesso, nel rifiuto di ingabbiare convenzionalmente le sue storie nei confini dello schermo, di un genere, della dicotomia documentario /fiction. In Slacker, Dazed and Confused e Waking Life Linklater aveva lavorato su un’idea sospesa, sincronica del tempo. La trilogia Prima dell’alba (Before Sunrise, 1995), Prima del tramonto (Before Sunset, 2004) e Before Midnight (2013),...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.