closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’ineluttabilità delle nostre relazioni in pillole di classici

SCAFFALE. «Gli uomini non sono isole» di Nuccio Ordine, pubblicato dalla casa editrice La Nave di Teseo

Re Lear con la regia di Giorgo Strehler

Re Lear con la regia di Giorgo Strehler

L’idea di classico appare spesso avvolta in un alone di aristocrazia. Ci parla di imposizioni, sembra creare gerarchie che implicano incoronazioni e vassallaggi. Il che è abbastanza inaccettabile quando si parla di libri, poiché se la cultura ha in senso, è proprio quello di liberare, emancipare e incoraggiare l’individuo a scrollarsi di dosso il peso di tradizioni imposte, non sue. I classici veri non dovrebbero simboleggiare torri d’avorio che i soli esegeti sanno adorare e santificare. Possono essere, semmai, torri molto poco eburnee che ci insegnano la nobile arte dell’esistenza. Nel suo Gli uomini non sono isole. I classici ci...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.