closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’incontro fugace di due binari paralleli, la libertà vagheggiata sullo schermo

Cinema. In sala «Scompartimento n°6» di Juho Kuosmanen, ambientato nella Russia degli anni '90

Una scena di «Scompartimento n. 6»

Una scena di «Scompartimento n. 6»

Laura (Seidi Haarla), studentessa finlandese di archeologia, accetta la proposta di una sofisticata collega moscovita e decide di partire alla volta della remota regione di Mumarks per osservare dei pietroglifi (disegni simbolici incisi nella pietra). Al momento della partenza, l'amica la pianta in asso. Rimasta sola, Laura deve condividere lo scompartimento con il giovane proletario Loykha (Yuri Borisov) anche lui diretto a Mumarsk, ma per lavorare in una miniera. Di che parla Scompartinemento n°6? Ovviamente di una direzione. Quella del treno è la più evidente. Ma il film cerca da subito di scompaginare la mappa. Il punto di partenza è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.