closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’immaginario e il multiverso delle merci

Cinema. Alle vicende dei supereroi campioni di incassi è intrecciata una straordinaria riorganizzazione industriale

Una scena di «Spider-man: No way home»

Una scena di «Spider-man: No way home»

E se multiverso non fosse oggi altro che l’unico universo possibile delle merci? Se il multiverso non fosse altro che il (non)luogo che sostituisce ciò che per molto tempo abbiamo definito immaginario collettivo? Il luogo, insomma, dove merci condivise ma coperte da diritto d’autore s’intrecciano con altre provenienti da ambiti forse vicini ma separati da galassie di contratti, diritti di sfruttamento e percentuali importanti sui mercati ancillari (ossia i gadget, i giocattoli, l’abbigliamento, il fast food, l’elettronica ecc.). NEL CASO della saga di Spider-Man (che nei titoli di coda viene correttamente attribuito a Stan Lee e Steve Ditko), avviata in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.