closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’immaginario di Salgado in una suite

Note sparse. Jean Michel Jarre cura la colonna sonora della mostra del grande fotografo brasiliano «Amazônia»

Jean Michel-Jarre

Jean Michel-Jarre

Le collaborazioni tra Sebastião Salgado e artisti a forte vocazione sperimentale e visionaria ormai non si contano più. Come non si contano più i modi con cui il grande fotografo brasiliano sta cercando di portare all’attenzione dei media la sua personale ed ecomilitante battaglia per la salvaguardia della biodiversità del pianeta. Ciò si ritrova nelle duecento fotografie selezionate per la mostra immersiva Amazônia, a realizzare la colonna sonora è stato chiamato Jean – Michel Jarre, musicista e compositore che in quanto a visionarietà e gigantismo non ha meno da vendere del fotografo brasiliano. Reduce dalla performance di fine 2020 realizzata...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi