closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’immaginario delle registe alla Biennale teatro

Festival. Antonio Latella al primo anno di direzione artistica porta i lavori di Maria Grazia Cipriani e Livia Ferracchiati

«Stabat mater» di Livia Ferracchiati

«Stabat mater» di Livia Ferracchiati

Da diversi anni la Biennale Teatro affidata ad Alex Rigola ci aveva abituato a vedere sempre gli stessi artisti, o almeno un folto gruppo, che il regista catalano invitava senza nascondere che erano i suoi preferiti. Alla fine si era creata una sorta di routine, che ora si è finalmente spezzata al primo anno di direzione di Antonio Latella. Si può discutere sulle scelte, ma certo si individuano subito dei capisaldi dirimenti. A cominciare dal titolo stesso della rassegna: Atto primo: regista, in un momento in cui le esperienze teatrali più giovani sembrano rifiutare l’istituto stesso della regia, che spesso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.